Igor il russo, selfie con la pistola prima degli omicidi: le foto e i video dalla GoPro

Martedì 19 Giugno 2018 di Domenico Zurlo
2
Igor il russo, selfie con la pistola prima degli omicidi: le foto e i video dalla GoPro del killer
Prima di uccidere si scattava i selfie con la pistola. Il protagonista di questi scatti, pubblicati dai media spagnoli, è Norbert Feher, alias Igor il Russo, l'uomo accusato di cinque omicidi tra Spagna e Italia, arrestato in Spagna e detenuto dallo scorso dicembre nel carcere di Zuera, a Saragozza.





Con le dita a formare una V in segno di vittoria, sorridente con un berretto da pescatore o da 'gringo', vestito in mimetica o con un passamontagna, Igor si scattava un selfie con la pistola in mano o puntata alla tempia, la stessa arma usata per uccidere tre persone in Spagna, a El Ventorillo. Sullo sfondo, su terre bruciate dal sole o in un bosco, la bicicletta utilizzato per spostarsi e il sacco a pelo usato per riposare durante la sua latitanza iberica. Le foto e alcuni video erano contenuti nella scheda di una telecamera Go-Pro sequestrata al serbo insieme ad altri apparecchi informatici al momento dell'arresto, il 15 dicembre nelle campagne di Teruel.





Le immagini sono state realizzate da Feher prima della sparatoria di El Ventorillo dove il killer di Budrio uccise due poliziotti, Victor Romero e Victor Caballero, e un allevatore, Josè Luis Iranzo. La pistola che stringe tra le mani la rubò il 30 marzo 2017 ad una guardia giurata di Consandolo, nel ferrarese, ed è la stessa arma usata per uccidere il barista Davide Fabbri a Riccardina di Budrio due giorni dopo e Valerio Verri, guardia volontaria, l'8 aprile a Portomaggiore.

  Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani