Rigopiano, quell'hotel da fiaba che si è trasformata in un film horror

Giovedì 19 Gennaio 2017 di Andrea Andrei
3

Lo definivano un posto «incantato», «di straordinaria bellezza», un luogo «in cui il tempo sembra come cristallizzato». Sembra incredibile oggi, ai tanti clienti che ricordano con piacere e nostalgia il proprio soggiorno all'Hotel Rigopiano, nel cuore del Gran Sasso, pensare che proprio quel paradiso si sia trasformato in un inferno. Una slavina, provocata probabilmente da ripetute scosse di terremoto, si è staccata ieri da una montagna travolgendo l'edificio di quattro piani con le sue piscine termali affacciate sulla valle, con una furia tale da spostarlo di dieci metri.
 

 

E la fiaba è diventata improvvisamente un film horror per una trentina di persone che in quel momento si trovavano nella struttura. Sul profilo Facebook del Gran Sasso Spa & Beauty Hotel Rigopiano ****, da ieri si moltiplicano le preghiere, i ricordi, la paura, la disperazione e gli incoraggiamenti ai soccorritori di tante persone, molte delle quali raccontano di essere stati ospiti dell'albergo e di aver conosciuto lo staff che ci lavorava. C'è poi chi si preoccupa anche per gli splendidi cani che erano diventati le mascotte dell'hotel.

L'ultimo messaggio lasciato dai gestori della pagina è un'informazione ai clienti: «Causa maltempo le linee telefoniche sono fuori servizio! Vi invitiamo a contattarci all'indirizzo info@hotelrigopiano.it». Ma davvero terribile, col senno di poi, è il post scritto martedì, solo un giorno prima della tragedia: «Un martedì da sogno a Rigopiano... La neve ci regala degli scenari spettacolari!». A corredare quel messaggio, delle foto che ritraggono l'hotel ricoperto da moltissima neve. L'ultima immagine di bellezza, a cui ora si sovrappongono quelle molto più drammatiche scattate dai soccorritori.

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 15:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA