Ivo, 93 anni, sposa la badante di 45
e poi muore. I figli la denunciano, il medico la scagiona

Sabato 21 Dicembre 2013
Ivo Baffigi morto il 16 agosto scorso, dopo aver sposato la badante, e i figli accusarono la donna di averlo ucciso.

CAUSE NATURALI Però, dagli accertamenti del medico Matteo Benvenuti, che è consulente del pm Salvatore Ferraro, «non è emersa alcuna prova di comportamenti o condotte colpose dell'indagata da mettersi in relazione con il decesso dell'uomo, che è da ritenersi legato a cause naturali». La morte «fu determinata da un'insufficienza respiratoria conseguente di una grave polmonite. Si trattò di una morte naturale».

INDAGATA Ivo Baffigi, che abitava a Grosseto, aveva 93 anni e aveva sposato la sua badante, Lyudmyla Yavorska, ora indagata per omicidio colposo e difesa dall'avvocato Alessandro Antichi. Le conclusioni del medico si basano
«essenzialmente sulla scorta delle evidenze autoptiche - spiega nella sua relazione - che hanno evidenziato una grave polmonite» che ha agito su un soggetto anziano «affetto da numerose preesistenze patologiche». Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre, 15:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma