Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Domenica a Bologna la maratona “Run for mem”, correre per non dimenticare

La maratona dello scorso anno a Roma
1 Minuto di Lettura
Giovedì 25 Gennaio 2018, 16:22
Correre per non dimenticare, per mantenere un ricordo vivo e consapevole della Shoah, e per gettare le basi per un futuro dove ciò non accada mai più. Dopo il successo dello scorso anno a Roma, torna domenica 28 gennaio a Bologna l'appuntamento con Run for Mem, la corsa non agonistica organizzata dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane nei luoghi della Memoria delle nostre città. «Perché in quei luoghi - ricorda un comunicato dell'Ucei - oggi si è tornati a vivere, e perché ogni proiezione e ogni impegno rivolto alle nuove generazioni non può che passare da una solida conoscenza del passato».

L'appuntamento di quest'anno è a Bologna, con partenza prevista davanti al Memoriale della Shoah. Il via alle 11, con due testimonial d'eccezione: l'ex maratoneta Franca Fiacconi, vincitrice nel 1998 a New York, e l'ex marciatore Shaul Ladany, sopravvissuto bambino alla Shoah e quindi all'attentato palestinese ai Giochi olimpici di Monaco '72 contro la squadra israeliana. Anche quest'anno la Run For Mem si svolge nell'ambito delle iniziative del Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah che ha sede a Palazzo Chigi.