Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Genova, ragazzo ucciso da poliziotto chiamato a casa dalla madre: l'agente è ferito

Genova, ragazzo ucciso in casa da poliziotto chiamato dalla madre
1 Minuto di Lettura
Domenica 10 Giugno 2018, 19:12 - Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 09:02
Tragedia a Genova, dove un ragazzo di circa 20 anni di origini ecuadoriane è morto ucciso da un agente di polizia. Il poliziotto era intervenuto nella casa del ragazzo su richiesta della madre, forse al culmine di una lite.  Secondo una prima ricostruzione fornita dalla polizia, il ragazzo avrebbe estratto un coltello nel tentativo di aggredire l'agente e questi avrebbe reagito sparando. 

La tragedia è accaduta in una abitazione in via Borzoli. L'agente di polizia che ha sparato è rimasto ferito nella colluttazione ed è stato ricoverato all'Ospedale S. Martino di Genova in codice rosso: a ferirlo non solo alcune coltellate, ma anche un proiettile che sarebbe stato sparato da un collega. L'agente non è in pericolo di vita e a breve sarà sottoposto a un intervento chirurgico.

Secondo informazioni raccolte in ospedale, sembra che i poliziotti, intervenuti su richiesta della madre del giovane, abbiano tentato in un primo momento di fermare il giovane usando lo spray urticante ma questo tentativo è andato a vuoto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA