Gallipoli, il Samsara non chiude più: il sindaco sconfessa la dirigente comunale

Mercoledì 8 Agosto 2018 di Antonella MARGARITO
Gallipoli, il Samsara non chiude più: il sindaco sconfessa la dirigente comunale
Dietrofront: il Samsara non chiude più. Il lido cult del Salento che con i suoi party ogni anno richiama migliaia di giovani ieri si era visto revocare tutti i permessi con un'ordinanza del Comune di Gallipoli: permesso a costruire, Scia ediliza e tutti gli «atti connessi e consequenziali». Non solo: l'amministrazione ha dato 20 giorni allo stabilimento balneare per smontare tutta la struttura. Poi, oggi, il ripensamento del sindaco Stefano Minerva che ha smentito la decisione della dirigente comunale.

LEGGI ANCHE Roma, sigilli a "Borgo Ripa": il ristorante vip di Trastevere

Il Consiglio di Stato ancora si deve esprimere sulla complessa vicenda, iniziata nel novembre scorso quando il Comune di Gallipoli ha revocato al lido la concessione demaniale perché - nella sostanza - funzionava soprattutto come discoteca e non come stabilimento.
 

Questa mattina, però, il sindaco di Gallipoli ha di fatto sconfessato l'atto prodotto dalla stessa dirigente comunale: a margine della conferenza stampa dal titolo "Nessuno tocchi Gallipoli", ha spiegato che «Il Samsara non è chiuso, c'è stato un provvedimento fatto da una dirigente, che ne risponderà, e capiremo perché l'ha fatto visto che contraddice l'iter che l'amministrazione e gli stessi uffici avevano avviato», riferendosi con questo alla decizione del Comune di attendere la sentenza del Consiglio di Stato. Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 19:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma