Roberti, procuratore nazionale antimafia: «Toto Riina morirà in carcere»

Domenica 25 Giugno 2017
3
Toto Riina morirà in carcere? «Assolutamente sì». Così il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti ha risposto ad una domanda nel corso de L'Intervista di Maria Latella su SkyTg24. «Noi non perseguitiamo nessuno né abbiamo alcun spirito di vendetta. Noi rispettiamo la legge. Riina - ha aggiunto - è in carcere sulla base di giudizi medici secondo i quali le condizioni consentono la detenzione. E fin quando non cambieranno, Riina rimarrà in carcere».



L'Italia resta un paese «ad alto rischio attentati», ha aggiunto Roberti sottolineando che ogni giorno viene svolta una «attività di prevenzione capillare» per ridurre al minimo i rischi. Quanto ai motivi per i quali l'Italia, finora, non sia ancora stata colpita, il procuratore ha indicato sostanzialmente due fattori. Lo scambio di informazioni e l'esiguo numero di soggetti che potrebbero radicalizzarsi.


«Rimarrò ancora per 4 mesi» alla guida della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo e «poi farò il pensionato».


  Ultimo aggiornamento: 26 Giugno, 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma