Foggia, spara al presunto ladro nella masseria e lo uccide

Mercoledì 26 Agosto 2015
3
Sente dei rumori sospetti nel suo podere e, preso il fucile, esce dalla sua abitazione, fa fuoco e uccide il presunto ladro, Antonio Di Ciomma, di 67 anni, di Cerignola (Foggia). È accaduto la notte scorsa verso l'una, in una campagna sulla strada provinciale 125 tra Troia e Faeto, dove l'uomo ha detto ai carabinieri di aver sparato a scopo intimidatorio contro una persona che si era introdotta nella sua campagna, uccidendola.



La vittima è stata colpita alla schiena da un colpo di fucile che il proprietario del fondo deteneva regolarmente. È stato lui stesso a denunciare l'accaduto ai carabinieri del Comando provinciale di Foggia che dovranno far luce sull'episodio.



Il padrone della masseria che ha sparato è Michele Marchese, di 52 anni. Dopo aver sentito dei rumori sospetti nel suo fondo, ha imbracciato il fucile facendo fuoco. Il podere si trova in località 'Case Rotte' in agro di Troia.
Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 13:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma