Firenze, turista morto nella basilica di Santa Croce: al via l'incidente probatorio

Firenze, turista morto nella basilica di Santa Croce: al via l'incidente probatorio
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 29 Novembre 2017, 17:38 - Ultimo aggiornamento: 17:53

E' iniziato questa mattina l'incidente probatorio nell'ambito dell'inchiesta aperta dalla procura di Firenze sulla morte del turista spagnolo Daniel Testor Schnell, 52 anni, colpito e ucciso da un peduccio in pietra che si è staccato nella basilica di Santa Croce il 19 ottobre scorso. Su richiesta della procura, che procede per omicidio colposo, il gip Matteo Zanobini ha nominato tre periti, che saranno affiancati da due ausiliari. I consulenti dovranno individuare le cause dell'incidente. I tecnici avranno 150 giorni di tempo, salvo proroghe, per consegnare la relazione.

La prossima udienza, dedicata alla discussione delle parti sulla perizia, si terrà il 6 giugno 2018. Gli specialisti, attraverso esami in laboratorio e sopralluoghi nella basilica, dovranno stabilire se il crollo fosse prevedibile e se siano stati effettuati tutti i controlli necessari per mettere in luce una situazione di possibile pericolo. Dovranno anche ricostruire quali fossero al momento del distacco le condizioni sia del peduccio che della struttura in legno dalla quale si è staccato e verificare se la zona interessata dal crollo possa essere stata danneggiata in precedenza da eventuali interventi di manutenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA