Firenze, fornisce ai clienti falsi certificati medici per incassare risarcimenti: avvocato nei guai

Firenze, fornisce ai clienti falsi certificati medici per incassare risarcimenti: avvocato nei guai
1 Minuto di Lettura
Giovedì 6 Settembre 2018, 23:39

Forniva alle vittime di incidenti stradali documentazione medica falsa, in modo da raggirare le assicurazioni e incassare risarcimenti a tre zeri, che poi si spartiva con i suoi clienti. Per questo motivo, un avvocato del foro di Prato è stato sottoposto alla misura cautelare interdittiva del divieto di esercitare la professione per un anno. Il provvedimento è stato disposto dal gip di Firenze su richiesta della pm Christine Von Borries. Secondo quanto accertato nel corso delle indagini, il legale avrebbe ottenuto indebiti risarcimenti in relazione ad almeno una dozzina di incidenti avvenuti tra il 2013 e il 2015 nelle province di Firenze, Prato e Pistoia.

Per l'accusa, l'avvocato avrebbe prodotto alle assicurazioni documentazioni sanitarie completamente false, tra cui referti di pronto soccorso, ricevute di visite mai effettuate e relazioni medico legali confezionate ad hoc. I documenti erano intestati e firmati da medici realmente esistenti, risultati totalmente estranei ai fatti. Oltre 30 le persone coinvolte nei sinistri oggetto d'indagine, che si erano rivolte al legale per seguire le pratiche di risarcimento: la maggior parte dei clienti sarebbe stata completamente estranea ai fatti, mentre la posizione di alcune persone - che saranno ascoltate nei prossimi giorni - è ancora al vaglio degli investigatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA