Ergastolo per Paduano, la madre di Sara: «Punizione giusta, non si è mai pentito»

Venerdì 5 Maggio 2017

«È stata fatta giustizia. Un primo punto è andato a segno, finalmente dopo questi 11 mesi in cui non riuscivo a respirare, una boccata di ossigeno perché è stata fatta giustizia per il momento: sappiamo che non sarà finita, ci sarà l'appello, la Cassazione ma è importante partire con questo punto».

Così la mamma di Sara Di Pietrantonio, al termine del processo, ha commentato la condanna all'ergastolo per Vincenzo Paduano, l'ex fidanzato della ragazza, strangolata e uccisa a Roma nel maggio dello scorso anno. «Secondo me, non si è mai pentito», ha continuato la mamma della giovane riferendosi all'ex della figlia che, secondo la donna, è stato semplicemente «costretto ad ammettere quello che era inopinabile». Durante l'udienza, «lui non ha mai alzato lo sguardo - ha proseguito - io ho tentato di guardarlo negli occhi, ma non c'è stato verso».

Ultimo aggiornamento: 20:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA