Diede fuoco a un uomo addormentato su una panchina: ventenne arrestato

Diede fuoco a un uomo addormentato su una panchina: ventenne arrestato
1 Minuto di Lettura
Martedì 31 Marzo 2015, 15:18 - Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 13:00

Diede fuoco a un uomo addormentato su una panchina nell'agosto 2014, in concorso con due tredicenni, causandogli gravi ustioni su tutto il corpo. M.M., 20 anni, è stato arrestato questa mattina dagli agenti del Commissariato di Ischia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli su richiesta della Procura partenopea. Il tentato omicidio avvenne a Ischia nelle prime ore del mattino del 17 agosto 2014. L'aggressione realizzata dopo una notte trascorsa in un locale notturno, scrive il procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli, «fu commessa ai danni di una persona inerme e in modo gratuito, in assenza di precedenti contrasti e di alcuna pregressa conoscenza tra gli autori del reato e la vittima». L'identificazione dei responsabili è stata resa possibile dall'uso delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza presenti sul luogo e mediante operazioni di intercettazione. I due minori sono stati raggiunti da una misura di sicurezza del riformatorio giudiziario nella forma del collocamento in una comunità emesso dal Tribunale dei Minori ed eseguita il 13 febbraio scorso. I tre autori del reato sono tutti napoletani e si trovavano a Ischia per una breve vacanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA