Cagnolino si rifugia in un'università, la security lo trova e lo uccide a bastonate

Venerdì 22 Giugno 2018 di Simone Pierini
19
Cucciolo di cane si rifugia nel dormitorio dell'università, la security lo uccide a bastonate (Asia Wire)
Credeva di aver trovato un posto sicuro, una nuova casa. Per lui, cucciolo di cane randagio, sembrava un'ottima idea, spinto dall'istinto di sopravvivenza. E invece è andato incontro al peggior destino possibile: la morte. Infiltratosi nel dormitorio universitario, il piccolo è stato intercettato dalla security che non ha avuto alcuna pietà e lo ha ucciso a bastonate. 



Eppure non aveva nulla che potesse far pensare a un pericolo, era solo un cucciolo in cerca di casa. Il fatto è avvenuto all'università di Ankang, in Cina ed è stato denunciato da Peta Asia. Le immagini fornite dall'associazione per i diritti degli animali e pubblicate da Asia Wire mostrano il cagnolino che giace morto sul pavimento del dormitorio, con i membri dello staff responsabili della sua morte raccolgono la carcassa in un sacchetto di plastica.

Gli studenti universitari che vivevano nel dormitorio hanno rivelato a Peta Asia che il cucciolo randagio «urlava in agonia per minuti» mentre veniva inseguito e ucciso nel corridoio. Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili