Cremona, parte un colpo dalla pistola della guardia giurata: gravissima la madre

Domenica 18 Gennaio 2015
Una guardia giurata ha ferito al petto la propria madre, che ora è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Lodi.

L'incidente è accaduto a Vaiano Cremasco: il trentenne stava pulendo l'arma di servizio quando, accidentalmente, è partito il colpo che ha ferito al torace la madre di 61 anni. I soccorsi sono stati attivati immediatamente e la donna è stata ricoverata in ospedale a Lodi in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita.



Il proiettile è partito accidentalmente da una Beretta calibro 9 ed passato dalla schiena per uscire poi dal petto, fratturandole una scapola.

La guardia giurata, di 38 anni, sposato e padre di un figlio, lavora per la società Sicuritalia. Erano da poco passate le 14 quando, nella cucina della sua abitazione, l'agente ha iniziato a ispezionare l'arma che ha in dotazione per lavoro e l'ha pulita. Erano presenti sua moglie e i genitori. Sembra che abbia poi inserito il caricatore con la pistola ancora aperta e che sia partito accidentalmente un colpo. Sono stati gli stessi familiari a chiamare soccorsi che sono arrivati da Lodi. Sono intervenuti i Carabinieri di Bagnolo Cremasco (Cremona), territorialmente competenti e la guardia giurata ha raccontato quanto accaduto, visibilmente provato. Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 10:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi