Conad ritira dolcificante: sull'etichetta non è indicata la presenza di aspartame

Conad ritira dolcificante: sull'etichetta non è indicata la presenza di aspartame
di Luisa Mosello
2 Minuti di Lettura
Sabato 3 Dicembre 2016, 18:52 - Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 21:37

Colazioni dietetiche a rischio. Chi ha l'abitudine di rinunciare allo zucchero nel caffè  sostituendolo con un dolcificante deve fare attenzione: se ha acquistato il Dolcificante ipocalorico della Conad da 40 bustine e da 40  grammi non deve assolutamente consumarlo se ha problemi con la fenilalanina. Che è la molecola che compone in parte l'aspartame. Presente ma non indicata nell'etichetta di questo prodotto che è stato appena ritirato dalla catena. Perchè potrebbe essere molto pericoloso per chi soffre di fenilchetonuria, malattia metabolica di origine genetica ed è controinticato anche per chi assume farmaci antidepressivi della classe degli inibitori delle monoamminossidasi, farmaci contro l'ipemeresi gravitica e la schizofrenia.
 

 

Il produttore è Startingline Sp, il codice EAN 8003170007666, il lotto è 31661 e la scadenza 30/11/2018. Il richiamo è stato effettuato dopo i controlli  nel Conad  Superstore di Prato  a via Anna Kuliscioff 3 su confezioni vendute  fra il 28 novembre e ieri 2 dicembre, come riporta Lo Sportello dei diritti. Chi l'avesse acquistato e ha problemi con questa sostanza puó riportarlo nel punto vendita  per il rimborso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA