Carrara, operaio 37enne muore schiacciato da blocco di marmo: aveva contratto di sei giorni

Carrara, operaio 37enne muore schiacciato da blocco di marmo: aveva contratto di sei giorni
Un operaio di 37 anni, Luca Savio, è morto in un deposito di marmi a Marina di Carrara (Massa Carrara), schiacciato da un blocco di marmo che era già stato scaricato e posizionato. Lascia la moglie e un figlio in tenera età.

LEGGI ANCHE Di Maio apre sui voucher: «Sì in agricoltura e turismo, no ad abusi»

Carabinieri e tecnici dell'Asl stanno conducendo le indagini per ricostruire la dinamica della tragedia. L'area dove si è verificato l'incidente mortale è stata sequestrata. Sembra che l'uomo si trovasse vicino a un blocco già posizionato sul terreno. Per cause da chiarire l'informe di marmo si è mosso e ha colpito l'operaio al torace. Inutili sono stati i soccorsi. Per quasi mezz'ora i soccorritori hanno cercato di rianimarlo ma inutilmente. Molte cave, in segno di lutto, hanno subito sospeso il lavoro.

Savio aveva un contratto firmato il 6 luglio, ma aveva iniziato a lavorare il 9 luglio, e «della durata di soli 6 giorni. Un giovane lavoratore ha perso la vita per un contratto di lavoro di soli 6 giorni». È quanto sostiene la segreteria della Cgil di Massa Carrara, ricordando che solo due mesi fa c'era stato nella zona un altro infortunio mortale. 
Giovedì 12 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-07-12 20:51:25
La tipa li, come si chiama? La segretaria di quella congregazione li come si chiama? Ah Cgil mi pare, che dice? Ah niente. Se deve ancora sfila la maglietta rossa!
2018-07-12 14:11:08
Boeri che dice? Quello che sostiene che gli italiani non vogliono più fare certi lavori per cui occorre importare immigrati. Che dice di questo poveretto morto per un lavoro di 6 giorni? Quanti italiani disperati ci sono che hanno voglia e bisogno di lavorare e che nessuno aiuta? Riposi in pace.
2018-07-12 12:12:00
Sono queste le vere tragedie di cui preoccuparci! Una morte terribile a 37 anni sotto un macigno per un contratto di una settimana. E qualcuno osa occuparsi e preoccuparsi di come vivono i clandestini?!
2018-07-12 11:40:38
Contratto di sei giorni? Che tipo di vergogna è questa? I contratti di questo tipo vanno bene solo per deputati, senatori e amministratori della cosa pubblica in genere. Più alto è il livello, più breve il contratto. Sperando che, con cambi ripetuti e frequenti, qualche volta si trovino anche persone decenti. La famiglia di questo sfortunato, morto in giovane età, con un figlio piccolo riceverà almeno una giusta indennità? Questo paese è il regno dei soprusi, delle vergogne degli sfruttamenti. Gli stessi migranti e, sicuramente, molti regolarizzati sul piano della residenza, vengono sfruttati in maniere degne di una colonia penale. Ma i governi, specialmente i tre ultimi precedenti, non vedevano nulla. Loro pensavano al Jobs Act. Già: il Jobs Act. Utile solo a Confindustria e a imprenditori senza scrupoli, avidi di maggiori guadagni
QUICKMAP