Muore a 90 anni e lascia al cane che gli salvò la vita un milione di euro in eredità

Muore a 90 anni e lascia al cane che gli salvò la vita un milione di euro in eredità
Lui muore e lascia al cane un'eredità di un milione di euro. Accade ad Avellino dove il novantenne Pasquale Rizzo - come riporta il sito Ottopagine ha deciso di lasciare tutto ciò che aveva a un cane meticcio che gli aveva salvato la vita: l'uomo, ex ferroviere residente a Milano, aveva avuto un malore in casa ed erano stati i latrati del cane ad attirare i vicini.
 
Le cose però non sono così semplici per la legge italiana. E così è toccato all'avvocato Andrea Ferrari esaudire il desiderio, trovando un escamotage per aggirare le norme che non consentono di inserire i propri animali domestici nel testamento. Come? È bastato trovare un esecutore testamentario con il compito di vigilare sulle volontà del defunto.

Poi, quando il cane passerà a miglior vita - spiega ancora Ottopagine - i soldi saranno dati in beneficenza ad associazioni o enti che si occupano di volontariato per animali.

Ma quanto vale l'eredità? Due unità immobiliari e i due conti correnti: valore stimato un milione di euro. I risparmi di una vita.
Giovedì 17 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18-05-2018 11:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-05-17 19:15:48
Al suo posto avrei fatto lo stesso. Bravo.
2018-05-17 18:40:08
forse prima o poi qualcuno proporra la cittadinanza ai cani che poi sono dei fedeli amici dell'uomo.
QUICKMAP