Calciatore uccide la ex e si suicida, su Fb scriveva: «Io avrò cura di te»

Sabato 26 Maggio 2018
«Perchè sei un essere speciale e io avrò cura di te». Su Facebook Federico Zini ed Elisa Amato, protagonisti dell'omicidio suicidio di Prato che in queste ore sta scioccando tutta Italia, sembravano una coppia innamorata e affiatata. Sul profilo di Federico, il calciatore di Serie C che ha sequestrato e ucciso la ex per poi togliersi la vita, decine e decine di foto li ritraggono insieme, sorridenti, a un aperitivo o in partenza per l'ennesimo viaggio. 

LEGGI ANCHE: Prato, sequestra la ex e la uccide: poi si suicida

L'ultimo scatto insieme risale al giugno dell'anno scorso: il sole, un abbraccio, Londra sullo sfondo. Qualche mese prima, Elisa aveva organizzato al suo Federico la festa di compleanno. «Grazie a colei che mi ha stravolto la vita, che mi accompagna giorno dopo giorno, che mi regala emozioni uniche - scriveva lui sui social - grazie per tutto quello che hai fatto ieri per me, dal brindisi di mezzanotte ai bigliettini sparsi per casa, dai regali fino alla meravigliosa serata che hai organizzato». E ancora: «Dicono che per farla innamorare devi farla ridere, ma ogni volta che ride mi innamoro io».
 
 


Un amore travolgente quello tra il 25enne Federico e la trentenne Elisa, finito all'improvviso, ma sembrava, senza drammi. Lui avrebbe provato a riavvicinarsi qualche volta, senza successo, ma non sembra avesse dato segni di squilibrio: Elisa non lo aveva mai denunciato. Poi, la tragedia: lui che la aspetta sotto casa, un litigio sentito dai vicini. E, questa mattina, la tremenda scoperta dei carabinieri: i loro corpi senza vita in un parcheggio. 


 

Image may contain: 2 people, people smiling, people standing, mountain, sunglasses, sky, outdoor and nature


  Ultimo aggiornamento: 13:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti