Cagliari, scoperti due scheletri vicino all'antico lazzaretto

Lunedì 13 Aprile 2015 di Stefania Piras

Due scheletri sono stati scoperti questa mattina vicino al muro esterno dell’antico ospedale, oggi centro culturale, Lazzaretto di Cagliari, nel quartiere Sant'Elia. Uno, completo, è quasi sicuramente di un uomo, del secondo invece sono state rinvenute il cranio e alcune ossa.

“Abbiamo visto alcune ossa sbucare dal terreno e abbiamo chiamato i carabinieri", così raccontano gli operai Maurizio Pusceddu e Marco Olano, che mentre erano impegnati in una perlustrazione della zona hanno scoperto quelle ossa. Hanno visto un cranio spuntare dal terreno e hanno subito informato le forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il medico legale.

Secondo i primi accertamenti lo scheletro potrebbe risalire a oltre 50 anni fa. Sulle ossa non sono stati riscontrati particolari segni, oltre quelli del tempo. Potrebbero quindi essere state persone morte a causa di malattie, e poi sotterrate vicino al Lazzaretto. Sugli scheletri, già trasferiti al cimitero, saranno comunque effettuate altre analisi.

L'area è stata delimitata e resa inaccessibile ed è stata aperta un’inchiesta.

Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 18:43