Savona, lo sparo manca il cinghiale: cacciatore uccide per errore cercatore di funghi

Lunedì 23 Ottobre 2017
17
È morto mentre stava cercando funghi insieme alla fidanzata nei boschi di Bardineto, in provincia di Savona. Roberto Viale, 59enne di Diano Marina, è stato ucciso per errore da un cacciatore, il 25enne Luigi Maule, che avrebbe esploso il colpo contro un cinghiale, mancandolo. Il proiettile ha raggiunto in pieno petto Viale, che si trovava a circa 70 metri di distanza. 

La compagna dell'uomo ha gridato per dare l'allarme, ed è stato lo stesso cacciatore il primo a raggiungere il ferito e a tentare, inutilmente, di tamponare il sangue. Il proiettile ha raggiunto gli organi vitali e i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Il cacciatore ora è indagato per omicidio colposo. Secondo i primi rilievi dei militari si tratterebbe di una tragica fatalità: la distanza era tale che la vittima non poteva essere visibile dal cacciatore.
Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 08:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma