Brescia, licenziato, si suicida in azienda: trovato impiccato dai colleghi

Mercoledì 19 Luglio 2017
24
Un quarantenne bresciano si è tolto la vita all'interno dell'azienda che proprio pochi giorni fa lo aveva licenziato. Avrebbe dovuto lasciare il lavoro a fine mese anche se non sembra questo alla base del tragico gesto. L'uomo ha infatti lasciato un biglietto dove spiegherebbe di essersi suicidato perché in crisi con la moglie. Era padre di due figli, un maschio di 16 anni e una bambina di otto.

È accaduto a Villanuova sul Clisi, in provincia di Brescia. L'uomo si è impiccato prima delle otto di questa mattina ed è stato trovato dai colleghi.
Ultimo aggiornamento: 20 Luglio, 18:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma