Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bordighera, sparito bimbo russo di 10 mesi, arrestata la mamma: «L'ho portato al largo, poi l'ho annegato»

Bordighera, sparito bimbo russo di 10 mesi, arrestata la mamma: «L'ho portato al largo, poi l'ho annegato»
1 Minuto di Lettura
Venerdì 12 Dicembre 2014, 08:06 - Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 18:23

Sono riprese con le prime luci del giorno le ricerche del piccolo Semyon, il bimbo russo di 9 mesi scomparso nella notte tra mercoledì e giovedì a Bussana, località a pochi chilometri da Bordighera (Imperia).

Omicidio volontario. Per la sua scomparsa è indagata la madre Natalia Sotnikova, 40 anni, moscovita, accusata di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà al termine di un lungo interrogatorio ieri sera in Procura ad Imperia.

Le indagini, affidate ai carabinieri del reparto operativo e del nucleo investigativo di Imperia, si svolgono tra Bussana e Bordighera, dove la donna con suo figlio e un accompagnatore si trovavano per una vacanza di una settimana in un hotel di lusso.