Barilla-gay, prove di pace dopo la polemica sugli spot

Lunedì 7 Ottobre 2013
Guido Barilla
Prove di pace tra il mondo gay e Guido Barilla, dopo la polemica nata nei giorni scorsi attorno ad alcune dichiarazioni dell'imprenditore sulla famiglia tradizionale, scelta come perno degli spot dell'azienda.



Il presidente della società, Guido Barilla, stamani a Bologna, nell'ufficio del presidente della Commissione Politiche Economiche della Regione Emilia-Romagna, ha incontrato alcune associazioni lgbt e che si occupano di diritti civili, Arcigay, ArciLesbica, Equality Italia, Famiglie Arcobaleno, Gaynet .



«Le associazioni hanno avuto occasione di illustrare il loro punto di vista sulla nota polemica scaturita dalle dichiarazioni di Guido Barilla, e di ascoltarne le considerazioni», spiega una nota diffusa dalle realtà lgbt. «Dopo uno scambio durato circa un'ora e mezza, in cui si è avviato un confronto tra l'azienda e le associazioni lgbt presenti, l'azienda si è impegnata a produrre proposte concrete in tempi certi, che saranno oggetto di un successivo incontro» conclude la nota firmata dal presidente Arcigay Flavio Romani, dalla presidente di Arcilesbica Paola Brandolini, da Aurelio Mancuso di Equality Italia, Ilaria Trivellato di Famiglie Arcobaleno e dal presidente di Gaynet Franco Grillini. Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 10:21

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma