Firenze, bandiera del "Reich" in caserma: tre giorni di consegna per un carabiniere

Firenze, bandiera del "Reich" in caserma: tre giorni di consegna per un carabiniere
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 14 Marzo 2018, 21:54 - Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 14:52

Tre giorni di consegna semplice per il carabiniere che aveva affisso nella propria camera della caserma
Baldissera di Firenze, sede del 6° Battaglione Carabinieri Toscana, una bandiera della Kaiserliche Marine, risalente al periodo del Secondo Reich tedesco, talvolta utilizzata da gruppi neonazisti. È questa la sanzione inflitta oggi al militare al termine del procedimento disciplinare avviato dai superiori dell'Arma.

La bandiera fotografata da un sito online, in base agli accertamenti svolti, sarebbe stata scambiata per un vessillo neonazista ma poi sarebbe stata «pacificamente ricondotta alla sua reale natura di
cimelio storico della marina imperiale tedesca».

Gli avvocati Giorgio Carta e Giuseppe Piscitelli, difensori del militare, hanno preannunciato la presentazione di un ricorso gerarchico, «essendo inaccettabile - a loro dire - che il ragazzo venga sanzionato non per il reale significato della sua azione e del vessillo affisso nel proprio alloggio, ma per il significato ad esso erroneamente attribuito da un giornalista e, ancor peggio, da gruppi neonazisti stranieri a digiuno di Storia, oltre che di etica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA