Bimba morta in auto a Pisa, lo strazio del papà: «Sono io l'assassino di mia figlia»

Sabato 19 Maggio 2018
22

È andata a prendere la figlia all'asilo, ma le hanno detto che non ci era mai arrivata. Poi ha chiamato il marito e lui ha capito: i colleghi lo hanno visto correre nel parcheggio, dove ha trovato la piccola Giorgia, un anno tra poco, morta in auto. Ora Daniele Carli, il papà che ieri a Pisa ha dimenticato la figlia nel seggiolone ed è andato al lavoro, non si dà pace. ««Come fai anche solo a guardarmi negli occhi, Gabriella - ripeteva agli amici, come riporta La Nazione - Sono l’assassino di nostra figlia». 

LEGGI ANCHE: Pisa, bimba morta in auto, indagato il papà: doveva portarla al nido ma l'ha dimenticata

I colleghi di lavoro hanno raccontato che Daniele era tranquillo e ha lavorato fino alle 16, quando gli è arrivata la telefonata della moglie. Allora è andato nel panico ed è corso in macchina: ha capito subito quello che era successo. Secondo quanto si è appreso, la madre avrebbe riferito che era il marito solitamente ad accompagnare la piccola all'asilo nido. La circostanza è stata confermata anche dalle educatrici dell'asilo, ascoltate dai carabinieri.

Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 14:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma