L'ultima follia distruttiva di Capodanno:
roulette russa con i petardi accesi in mano

Venerdì 30 Dicembre 2016
L'ultima follia distruttiva di Capodanno: roulette russa con i petardi accesi in mano

ANCONA - Botti sì, botti no. Ogni fine anno è la stessa storia. L’Italia si divide. E i Comuni corrono ai ripari con una pioggia di ordinanze che vietano fuochi d’artificio, petardi e tutti i giochi luminosi (o solo rumorosi) tipici della notte di San Silvestro. Il rischio è sempre dietro l’angolo con i petardi. Capita pure che ragazzini facciano giochi folli: si passano di mano in mano mortaretti accesi come in una roulette russa. Quello che lo tiene quando il petardo scoppia rischia di versi amputate le dita o di perdere l'uso della mano. Ad Ancona e in provincia sarà un Capodanno senza il botto. Quasi tutti i Comuni hanno voltato le spalle a una tradizione consolidata. Protestano i commercianti del settore, che si sentono penalizzati da un’ordinanza che a Roma è addirittura sfociata in un ricorso di massa vinto dinanzi al Tar.

Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre, 17:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA