Alpini, maxirisse e feriti anche gravi: il raduno del Piave parte male

Sabato 13 Maggio 2017

TREVISO - È entrata nel vivo la 90.Adunata degli Alpini, quella del Piave. E, nonostante la gioia e la festa, i tanti amici che si rincontrano, sotto certi aspetti questo raduno non è partito bene: ci sono già stati risse e feriti. E, considerando che stasera e domani sarà registrato l'afflusso maggiore di persone, non c'è da sperar che vada meglio.

Giovedì sera a poche ore dall'apertura ufficiale, un alpino bergamasco è stato ricoverato al Ca' Foncello in gravi condizioni. È stato colpito con un pugno al volto da una penna nera trevigiana a porta Carlo Alberto, dopo una banale discussione per un paracarro preso a calci. Il bergamasco è caduto a terra battendo la testa sull'asfalto. Ora è in terapia intensiva con un'emorragia cerebrale. Nemmeno ventiquattr'ore dopo un'altra rissa al Tvburger a porta San Tomaso. Sei persone sono finite all'ospedale per una maxirissa sotto gli occhi di centinaia di persone. Secondo i testimoni si trattava di alpini, o almeno in testa portavano il classico copricapo con la penna nera.

 

 

LA STORIA

 

Ultimo aggiornamento: 14 Maggio, 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA