Il paese non vuole gli immigrati. Il medico annuncia agli abitanti: «Io non vi curo più»

Giovedì 11 Maggio 2017
54
Il cartello è comparso in paese contro l'ipotesi che la parrocchia ospitasse 24 richiedenti asilo. «Questa è una minaccia, noi i negri non li vogliamo». A rispondere alla provocazione ci ha pensato un medico, che su Facebook ha annunciato l'intenzione di non curare più gli autori di quel manifesto, e chi la pensa come loro. Perché si tratta di un volantino, spiega, «di razzismo e intolleranza inaccettabile».

Accade in due piccole frazioni della provincia di Cuneo, Roata Canale e Spinetta. Protagonista il dottor Corrado Lauro, che lavora nel reparto di Chirurgia generale dell'ospedale Santa Croce di Cuneo. La vicenda è riportata sulle pagine locali di alcuni quotidiani. «Siete pregati di rivolgervi a un altro più qualificato professionista», scrive sul social il medico, che promette: nessun intervento sanitario «se non in caso di immediato rischio di vita o qualora si configurassero le condizioni di una denuncia per omissione di soccorso». Un centinaio i commenti al post del dottore. C'è chi si dice d'accordo, chi invece crede che abbia passato il segno. Ma il medico sembra intenzionato a tirare dritto
Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 11:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani