Usa, l'ultima folle sfida tra adolescenti: ingerire capsule di detersivo. YouTube rimuove i video

Usa, l'ultima folle sfida tra adolescenti: ingerire capsule di detersivo. YouTube rimuove i video
di Federica Macagnone
2 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Gennaio 2018, 17:49 - Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 15:19

Il moltiplicarsi di decessi e intossicazioni gravi provocate dal Tide Pod Challenge, l'ultima moda folle che sta dilagando on line tra i teenager, ha spinto in queste ore YouTube a rimuovere dalla propria piattaforma tutti i video che incitano ad affrontare una sfida estrema e pericolosissima: mangiare capsule di detersivo per lavatrici.

Un'onda anomala di scemenza, spacciata come "prova di coraggio", che soprattutto negli Usa ha fatto scattare l'allarme rosso, visto che nelle ultime due settimane, secondo i dati ai dati dell’American Association of Poison Control Centers, tra gli adolescenti sono stati registrati almeno 40 casi di intossicazione, mentre l'anno scorso, nella stessa fascia d'età, le segnalazioni erano state 220, il 25% delle quali riconducibili al Tide Pod Challenge. Senza contare che, sempre negli Usa, l'anno scorso l'ingestione delle pasticche, dall'aspetto simile a quello delle caramelle, ha provocato almeno dieci morti, tra cui due minorenni e otto anziani malati di demenza. 

 

In questi giorni la decisione di YouTube, che ha deciso di bandire tutti i video di questo tipo con cui molti giovani, dopo aver filmato la propria bravata, sfidano i coetanei a emularli. «Le norme della community di YouTube vietano i contenuti destinati a incoraggiare attività pericolose per la salute» ha sottolineato la società in una nota, ricordando anche le possibili sanzioni per chi dovesse pubblicare ancora filmati vietati.

«È una follia - commenta Ann Marie Buerkle, a capo della Consumer Product Safety Commission - visto che l’ingestione delle capsule, che contengono etanolo e perossido di idrogeno, può essere fatale. Quello che era cominciato come un gioco adesso si è spinto troppo oltre. Come minimo l'ingestione delle capsule può provocare vomito, diarrea, difficoltà respiratorie, svenimenti, ma le conseguenze possono essere molto peggiori».

Il fenomeno del Tide Pod Challenge sembra essere scattata dopo la trasmissione on line di un video satirico della sit-com statunitense College Humor, in cui si vedeva uno studente che tentava di mangiare capsule di detersivo dall'aspetto appetitoso. Mai gli autori si sarebbero aspettati che qualcuno avrebbe tentato di emularlo nella realtà, così come i centri sanitari e antiveleno americani non avrebbero mai pensato di dover emanare avvisi urgenti per ribadire una banalità: «Non ingerite veleni e sostanze tossiche». D'altra parte, come è noto, la realtà supera spesso la fantasia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA