Vede una sagoma aggirarsi in casa e pensa sia un ladro: uccide la figlia con un colpo di pistola

Sabato 2 Gennaio 2016 di Federica Macagnone
3
Doveva essere una sorpresa. Non aveva detto ai genitori che stava tornando prima dalle vacanze per trascorrere un po' di tempo con loro durante le feste. Ma quella che doveva essere piacevole visita inattesa si è trasformata in una tragedia: in una casa di St. Cloud, a 35 minuti da Orlando, negli Usa, una madre ha sparato alla figlia nel cuore della notte credendola un ladro.

Ashley Doby, 27 anni, aveva deciso di intrufolarsi in casa di soppiatto per fare una sorpresa ai genitori: aveva deciso di tornare a casa in anticipo da una vacanza con gli amici per stare un po' di tempo in famiglia e non vedeva l'ora di vedere la faccia felice di mamma e papà. Martedì notte Ashley è entrata in casa e si è diretta nella stanza dei suoi. Sherry Campbell, 45 anni, sentendo dei rumori sospetti e temendo l'intrusione di un ladro, ha preso la sua pistola calibro 38 e ha sparato. Ashley, con problemi al cuore, è stata raggiunta da un proiettile al petto ed è immediatamente collassata: quando Sherry ha capito di aver sparato alla figlia ha avuto una crisi di pianto e, in preda al panico, ha immediatamente chiamato il 911.

A parlare con la polizia, però, è stato Claude, un poliziotto, marito della donna e patrigno di Ashley, che in un primo momento ha raccontato che la ragazza era svenuta per un problema cardiaco legato al pacemaker. Tuttavia, quando gli agenti sono giunti sul posto, la scena che si sono ritrovati sotto gli occhi non lasciava adito a dubbi: Ashley giaceva in terra con il petto insanguinato. La ragazza, nonostante i soccorsi, è arrivata in ospedale già morta.
La polizia di St. Cloud ha classificato il caso come morte accidentale e, per adesso, Sherry non è accusata di alcun crimine. «La testimonianza della donna è coerente con le prove - ha detto il sergente Denise Roberts in una dichiarazione rilasciata all'Orlando Sentinel - L'incidente sembra essere una sparatoria accidentale, ma l'indagine è in corso».

Gli amici e i vicini di casa, che conoscevano bene il rapporto d'amore che c'era fra madre e figlia, non hanno dubbi: si è trattato di un tragico incidente, di un terribile errore. «Ogni volta che Ashley aveva un problema sentimentale, ogni volta che faceva un errore, sua madre correva in suo soccorso» ha detto un'amica di lunga data di Sherry. «Quello che è successo è davvero scioccante - ha dichiarato Harry Morris, un vicino di casa - Vivo qui da 14 anni e niente di simile è mai accaduto. Questo è un quartiere talmente tranquillo da poter lasciare le porte aperte».




  Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio, 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi