Whirpool, il Pd bacchetta Calenda: «Meno social e più gioco di squadra»

Lunedì 17 Giugno 2019
«Va beh vado a lavorare su interrogazione Di Maio #Whirlpool sperando di trovare qualcuno nel pdnetwork che la presenti. Alle brutte chiederò a forza_italia‏». Lo ha scritto su Twitter Carlo Calenda, interrompendo per un attimo la discussione social ingaggiata con gli utenti sulle polemiche interne al Pd.  A stretto giro, però, all'ex ministro è arrivata la risposta della deputata del Pd Chiara Gribaudo: «Ciao Carlo, abbiamo già provveduto. Come diresti tu, meno social più lavoro di squadra», ha scritto aggiungendo l'emoticon di una faccina che strizza l'occhio.

«Sulla vicenda Whirlpool, e più precisamente sulla notizia della conoscenza già ad aprile da parte del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio della volontà dell'azienda di chiudere lo stabilimento di Napoli, il Partito democratico ha presentato immediatamente alla Camera un question time in commissione Lavoro e una risoluzione sempre in commissione per poter audire tutti i protagonisti della vicenda, da Invitalia ai sindacati all'azienda», hanno fatto sapere la stessa Gribaudo e Debora Serracchiani. 

«Non solo, sulla base di quanto è emerso nel question time e dai documenti pubblicati on line dal sito statunitense Politico.eu, che inchiodano Luigi Di Maio dinnanzi alle sue irresponsabilità, il vicepremier M5s sarà ora chiamato a riferire in Aula su un'ulteriore interrogazione sempre del Pd, in cui dovrà spiegare il perché non abbia dato immediata e trasparente comunicazione ai lavoratori e alle loro rappresentanze sindacali, delle intenzioni di Whirlpool, mettendo così a repentaglio il futuro lavorativo e occupazionale dell'impianto di Napoli», hanno aggiunto le due parlamentari.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Quelli che vogliono tutelare i piloni della Tangenziale

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma