Venezuela, Moavero: «Subito elezioni, Maduro non legittimato da voto»

Martedì 12 Febbraio 2019

Il governo italiano «considera inaccettabile e condanna fermamente ogni tipo di violenza, violazione delle libertà fondamentali e dei diritti umani» in Venezuela. È quanto ha affermato il ministro degli Esteri Enzo Moavero, che si dice «preoccupato per l'emergenza umanitaria che ha colpito il Paese, sta operando per favorire soluzioni non conflittuali: da un lato è indispensabile che affluiscano alla popolazione le forniture di beni di necessità di base, dall'altro va garantita assistenza alle migliaia di profughi giunte nei Paesi vicini».

Nelle comunicazioni alla Camera, il titolare della Farnesina sottolinea che il governo «si esprime a favore di una soluzione pacifica e inclusiva, auspicando una riconciliazione nazionale di piena democrazia, che risponda agli interessi del popolo venezuelano, scongiuri l'aumento delle tensioni e tragiche derive conflittuali».

Pertanto il governo italiano «chiede con fermezza nuove elezioni presidenziali nei tempi più rapidi possibili, libere, trasparenti e credibili in condizioni di piena democrazia e giustizia». Le nuove elezioni presidenziali in Venezuela devono tenersi «con tutte le garanzie della comunità internazionale», ha aggiunto il titolare della Farnesina, secondo il quale «i venezuelani devono tornare padroni di scegliere chi li governa e chi li rappresenta».

 

Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio, 09:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma