Umbria, elezioni regionali: la gara del centrodestra nell tre piazze

Umbria, elezioni regionali: la gara del centrodestra nell tre piazze
di Mario Ajello
2 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Ottobre 2019, 10:22

Il centrodestra si sente in vantaggio nel voto umbro. Pensa di avere la vittoria probabile domenica alle regionali. Ma la competizione interna alla coalizione e ai tre leader - Berlusconi, Meloni e Salvini - costituisce una partita nella partita. Riassumibile nelle tre piazze che domani sera, per la chiusura della campagna elettorale, andranno in scena e tutte e tre a Terni. Nel cuore dell’ex città rossissima, già passata a un sindaco del centrodestra, si terranno quasi in  contemporanea il comizio di Meloni, quello di Berlusconi e quello di Salvini. Quali dei tre sarà più affollato? La gara interna al centrodestra è sulla fisionomia che avrà questa alleanza che lavora per scalzare i rosso-gialli dal governo.

Sarà una destra-centro a trazione assolutamente Salvini, come parrebbe per ora e la piazza romana a San Giovanni ha mostrato? Oppure una coalizione con una Meloni sempre più protagonista vista che nei sondaggi Fratelli d’Italia ha superato Forza Italia? Ma guai a sottovalutare il vecchio leone, Zio Silvio, il quale in questi giorni del tour in Umbria è più pimpante che mai e non ha affatto perso la speranza di portare il centrodestra sulle posizioni liberali che gli appartengono e su quell’europeismo su cui Salvini sembra finalmente aver abbassato il tasso di polemica.


Il match umbro contro l’accordo demo-grillino, il cui volto è il candidato comune alla presidenza a Perugia, Vincenzo Bianconi, ne contiene un altro per l’egemonia tra Berlusconi, Meloni Salvini. Quest’ultimo stasera insieme ai tre governatori regionali leghisti del Nord  - Zaia, Fontana e Fedriga - parteciperà a un super-evento a Perugia. Gli altri due, Giorgia e Silvio, però continuano a girare per i territori umbri senza sosta. Non vogliono proprio che Salvini si prenda tutta la scena e poi, in caso di vittoria, sia tentato di non volerla dividere con i partner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA