Talarico, dalle cravatte in centro a Roma alla candidatura per la Calabria

Martedì 19 Novembre 2019 di Mario Ajello

Maurizio Talarico, titolare del marchio delle cravatte a via dei Coronari, dove si rifornisce il premier Conte e proprio lui ha insegnato all’amico Giuseppe l’arte della pochette a quattro pieghe. E insomma Talarico, calabrese che ha fatto fortuna a Roma, potrebbe ridiscendere la Penisola per diventare il candidato governatore della Calabria. Ma il Pd non se accettare o meno questa auto-candidatura civica del cosiddetto  “Marinella romano” per via della pregevolezza  delle sue cravatte. Nel caso dovesse spuntarla Talarico si tratterebbe del primo candidato governatore in quota Conte, ammesso che Conte centri qualcosa in questa vicenda. Nella bottega a via dei Coronari passa spesso comunque il premier, così come passano un bel po’ di inquilini del Parlamento. Basterà questo a farlo diventare davvero il candidato sostenuto dal Pd, dopo il rifiuto di Callipo e Rubbettino ossia di altri due imprenditori importanti? Talarico - 51 anni e tre figli - spera di coinvolgere i 5Stelle. La sue sono cravatte classiche ma colorate, un po’ stile Hermes: azzurro, rosa, fucsia. Da tre a sette pieghe, le più pregiate. Il distintivo, una X cucita a mano sul retro. Quante X scritte a mano sulla scheda prenderà il volenteroso Maurizio nel voto calabrese del 26 gennaio e prenderà anche quella preventiva di Zingaretti da cui dipendono la vera possibilità e l’esito della corsa di Talarico? Intorno alla sia bottega al centro di Roma se lo chiedono tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma