Le Sardine incontrano il governo: contatti con Conte. E con i 5Stelle è guerra delle piazze

Martedì 11 Febbraio 2020
1
Mattia Santori al ministero per il Sud
Diplomazie al lavoro per organizzarwe l'incontro, dato per imminente, tra le Sardine e Giuseppe Conte. Intanto oggi le Sardine incontrano per la prima volta un ministro e provano a dire la loro sull'agenda di governo, in particolare sul Sud, passando dalla piazza alla proposta. Poi «benedicono» l'ipotesi di un'intesa M5S-Pd alle Regionali, ma criticano i cinquestelle per la manifestazione di sabato a Roma contro i vitalizi. «È strumentale», afferma Mattia Santori. E si accende lo scontro con il M5S, che cambia piazza nella capitale - per avere più spazio - e andrà nella stessa dove le sardine saranno domenica, Santi Apostoli. «

Sono il vuoto che avanza», le attacca dal M5S Manlio Di Stefano. Una delegazione di portavoce di quattro regioni meridionali, tra cui la calabrese Jasmine Cristallo, guidata da Santori, resta due ore a colloquio con il ministro del Sud e Coesione territoriale Giuseppe Provenzano. «Un ottimo incontro», secondo Santori, «è bello ricreare una connessione sia tra politica e cittadinanza che tra diverse aree del Paese». Le Sardine propongono tra l'altro una sorta di Erasmus Nord-Sud in Italia per scambi di studenti e di portare l'Unione europea a Taranto per spiegare ai cittadini il Green New Deal. «Daremo risposte nel Piano Sud», preannuncia Provenzano, «le Sardine hanno mostrato un'altra Italia e la politica deve renderla protagonista».

Si è parlato soprattutto di fuga dei giovani dal Mezzogiorno. In attesa che il premier gli fissi un appuntamento, domani Santori e compagni vedranno l'altro ministro Pd Francesco Boccia, per parlare di autonomia differenziata. «Tema molto delicato, che riguarda l'equità e i servizi ai cittadini - dice Santori -. L'autonomia non ci piace molto in questa forma, ci sono alcuni punti di chiarire». Domenica inizia a Roma, in contemporanea con un evento di Matteo Salvini, il minitour delle Sardine, con tappe a Napoli, Taranto e Lecce. Sabato il M5S sarà in piazza nella capitale. «Invece dei decreti sicurezza tornano a occuparsi dei vitalizi: non credo che abbiano seguito l'attualità dell'agenda di governo», dice Santori. «Dopo aver posato sorridente in foto accanto ai Benetton, si scaglia in difesa dei vitalizi - gli risponde il sottosegretario cinquestelle Di Stefano -. A quando il sostegno alle pensioni d'oro? Il vuoto che avanza». Eppure le Sardine sostengono un'intesa Pd-M5S alle regionali. «Dall'Emilia alla Calabria ci fa piacere quando c'è unità - dice Santori -, perché dobbiamo riconoscere qual é l'alternativa al populismo sovranista che ci viene presentato dall'altra parte». Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 08:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi