Sanità e Quota 100, assunzioni veloci. Aiuti per i disabili

Venerdì 15 Marzo 2019 di Michele Di Branco
1
Sanità e Quota 100, assunzioni veloci. Aiuti per i disabili

Più soldi nelle card del Reddito di cittadinanza per le famiglie con disabili, sussidio cash per i pensionati, stretta sui genitori single e ok ad assunzioni mirate nella Pa, per fronteggiare gli esodi connessi all'introduzione di Quota 100. Governo in campo per modificare alcuni elementi del Decretone. Ma modifiche sono arrivate anche dalle relatrici, a partire da una norma per inserire i cosiddetti «working poor», i lavoratori con salari bassi, tra i disoccupati che possono accedere alle politiche attive del lavoro.

O anche la divisione dei 500 milioni per l'Anpal con i Centri per l'impiego. Sono cinque, invece, le proposte di modifica più importanti presentate da Palazzo Chigi, che già nella relazione di accompagnamento alla manovra di Bilancio aveva riconosciuto il rischio di un robusto spopolamento degli uffici pubblici connesso ai pensionamenti anticipati, sta cercando di adottare alcune controffensive. A partire dalla Sanità. Considerando gli effetti di quota 100 e per garantire i livelli essenziali delle prestazioni, si legge in uno degli emendamenti governativi gli enti e le aziende del servizio sanitario nazionale possono procedere all'assunzione delle professionalità necessarie, «anche tenendo conto delle cessazioni di personale che intervengono in corso d'anno purché in linea con la programmazione regionale».

La proposta di modifica, si legge nella relazione tecnica, interviene esclusivamente sulla programmazione delle assunzioni e sull'organizzazione dei relativi concorsi «senza incidere in nessun modo sulla disciplina relativa ai limiti di spesa per le assunzioni di personali». Come a dire: zero oneri aggiuntivi a carico delle casse dello Stato. Ingressi in arrivo anche nel comparto Cultura. Con un ulteriore emendamento, il governo si propone di fare fronte alle «gravi scoperture di organico» degli uffici preposti alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale.

L'ORGANICO
L'organico del Mibact, infatti, dovrà fare fronte a 4.283 uscite nel prossimo triennio con le regole Fornero per la pensione, cui si aggiungono altri 3.489 potenziali pensionamenti con quota 100. In tutto si tratta di 7.772 uscite, si legge nella relazione tecnica, di cui 3.290 nel solo 2019, che si aggiungono alle carenze di organico già scoperto per il 17% dei posti. L'emendamento dà l'ok fino a 551 assunzioni già dal 15 luglio, scorrendo le graduatorie, e sblocca nuovi concorsi, con modalità semplificate.

Sempre in tema di assunzioni nella Pa, un altro emendamento punta ad accelerare e rendere più snelle le assunzioni evitando prima le procedure di mobilità che consentono di coprire i buchi di organico grazie al passaggio di personale fra un ufficio e l'altro. La misura è valida per il triennio 2019-2021 e serve agli uffici per assumere senza cercare il personale tra gli esuberi di altre amministrazioni. Un quarto emendamento al Decretone amplia i termini attualmente previsti per le nomine dei vertici dell'Agenzia da 30 a 120 giorni dall'entrata in vigore della manovra. Più tempo anche per l'adozione degli statuti di Anpal e Anpal servizi: la scadenza passa da due a sei mesi.

Il governo, tagliando fondi biennali per 28 milioni ai Centri per l'impiego, si prepara a concedere fino a 50 euro in più al mese di beneficio per le famiglie con disabili. Un emendamento ritocca la scala di equivalenza attraverso il quale si definisce l'entità del sussidio incrementando il massimale di 0,1. Inoltre, sono state allargate le soglie del patrimonio finanziario per ogni componente con disabilità, che passano da 5 mila a 7.500 euro. Le relatrici al decretone, Elena Murelli (Lega) e Dalila Nesci (M5S) hanno presentato altri 14 emendamenti: le proposte di modifica recepiscono, tra l'altro, gli accordi con l'Anci e con le Regioni sui navigator, estendono la possibilità di fare domanda per il reddito ai patronati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma