MATTEO SALVINI

Segre, Salvini: incontro? Inesistente. Ho ricevuto altro proiettile ma io non piango

Sabato 9 Novembre 2019
19
Salvini: mi è appena arrivato un altro proiettile ma io non piango

Salvini torna sulla vicenda Liliana Segre, incontrata ieri sera a Milano accompagnato dalla figlia: «A me è appena arrivato un altro proiettile. Non piango. In un Paese civile non dovremmo rischiare né io né la Segre», risponde l'ex ministro dell'Interno al suo arrivo a Eicma, rispondendo a giornalisti che gli chiedevano se è 'più a rischio' lui o la senatrice a vita.

Liliana Segre, Meloni: «Fratelli di Italia è al suo fianco»

Il leader della Lega Matteo Salvini non conferma l'incontro di ieri a Milano con la Segre. «Io gli incontri che ho li comunico. Gli incontri che non comunico io, per quanto mi riguarda, non ci sono». «L'incontro con la Segre l'avrò più avanti. Lo chiedo io. Quando avverrà? Presto», aggiunge. A chi gli ha chiesto quali saranno i temi che affronterà con Segre, Salvini ha risposto: «Io ascolto ascolto, è una donna estremamente intelligente. Sono giovane, ho voglia di capire, di imparare e di ascoltare». Quanto alla presidenza della commissione contro l'odio, la senatrice «farà le sue scelte a prescindere da quello che suggerisce Salvini. Ritengo che sia una donna estremamente intelligente quindi - ha concluso Salvini - non ha assolutamente bisogno dei miei consigli».
 


La Lega comunque scenderà in piazza a sostegno della senatrice Liliana Segre nella manifestazione dei sindaci del 10 dicembre a Milano: «Quando c'è qualcosa di democratico che riguarda il futuro lo sosteniamo», ha detto Salvini. «Il dibattito tra fascismo e comunismo che sono sepolti dal passato, non mi appassiona», ha aggiunto.

Infine un ritorno sui buu razzisti a Balotelli di domenica scorsa durante la partita Verona-Brescia: «L'Italia ha altri problemi». Poco prima, parlando dell'attaccante del Brescia con un visitatore di Eicma, Salvini ha detto: «Povero innocente Balotelli, povera stellina, una personcina così posata ed educata... Condanno ogni gesto di violenza e di razzismo però preferisco altri in campo, a Balotelli».

Intanto è di stamani la notizia che dei vandali hanno imbrattato con vernice rossa il Giardino dei Giusti, un anfiteatro da poco riqualificato a Milano e inaugurato proprio alla presenza di Liliana Segre. 

Ultimo aggiornamento: 18:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma