Salvini sbarca a Lampedusa: «Sui migranti servono regole, accoglienza con chi lo merita»

In Sardegna intanto 4 corpi in mare riaffiorati nel sud. La procura di Cagliari apre un'inchiesta

Migranti, Salvini sbarca a Lampedusa, quattro corpi in mare riaffiorati nel sud della Sardegna: la procura di Cagliari apre inchiesta
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Agosto 2022, 13:00 - Ultimo aggiornamento: 13:21

Mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, è nuovamente tornato a Lampedusa, dopo la due giorni di inizio agosto, nel sud della Sardegna, a Capo Teulada, nelle ultime 48 ore, sono riaffiorati ben 4 cadaveri, non è ancora accertato se siano di migranti o meno, due sono stati ritrovati dalla Guardia Costiera questa notte. La procura di Cagliari ha aperto un'inchiesta. 

Nelle ultime settimane gli sbarchi in Sardegna si sono intensificati. In particolare, da venerdì 26 a domenica 28 agosto sono approdati sulle coste del sud dell'Isola 216 migranti, gli ultimi 84 proprio domenica, il giorno prima del ritrovamento dei primi due corpi.

Matteo Salvini e la foto con Giorgia Meloni a Messina: «Uniti si vince». Ma sui migranti è scontro. Renzi: Letta le ha sbagliate tutte

Il leader del carroccio torna a Lampedusa 

Matteo Salvini verso mezzogiorno è arrivato a Lampedusa, per un nuovo tour nell'isola, dove proseguono gli sbarchi dei migranti. Il 5 e 6 agosto il leader della Lega era già stato nell'isola pelagica. Salvini si è recato in visita presso l'hotspot di Lampedusa, ed è entrato nella struttura accompagnato dal vicesindaco dell'isola, il leghista Attilio Lucia. Secondo quanto riporatato dall'Ansa né il sindaco di Lampedusa, Filippo Mannino, né il suo vice, sarebbero stati messi al corrente dell'arrivo di Salvini.

Durante la visita, il leader leghista ha dichiarato: «Questa visita a sorpresa all'hotspot di Lampedusa per mostrarvi la realtà. La clandestinità è un reato che va contrastato e io l'ho dimostrato da ministro e torneremo a esser un paese accogliente con chi lo merita, noi chiediamo solo più sicurezza», poi ha aggiunto «Dove non ci sono regole non c'è accoglienza, dal 25 settembre cambierà tutto». 

La procura di Cagliari apre un'indagine sui quattro morti in mare

Salgono a quattro i corpi recuperati in mare nel sud Sardegna negli ultimi due giorni. I cadaveri di altri due uomini, presumibilmente migranti vittime di naufragio, sono stati scoperti questa notte dalla Guardia costiera al largo dell'Isola Rossa, a Capo Teulada. I corpi, come per i due recuperati lunedì mattina, sono stati avvistati da alcune imbarcazioni dalle quali è partita la segnalazione. Le motovedette della Capitaneria di Porto hanno subito raggiunto il punto indicato e recuperato i due cadaveri. 

 

Mentre nella acque a largo di Capo Teulada continuano le perlustrazioni in cerca di altri possibili vittime, la Procura di Cagliari ha aperto due fascicoli con l'ipotesi di naufragio per i quattro cadaveri recuperati nel mare del sud Sardegna. I titolari sono i due pm Rossella Spano e Nicola Giua Marassi. Le salme ritrovate sono state trasferite al cimitero di San Michele a Cagliari, dove sono state trasportati anche i due copri trovati lunedì e sui quali è già stato eseguito un esame esterno da parte del medico legale. 

Migranti, maxi sbarco in Sicilia: 750 in arrivo a Pozzallo e Porto Empedocle

© RIPRODUZIONE RISERVATA