MATTEO SALVINI

Salvini in estasi per il trionfo di Johnson: «Sondaggi davano il Labour in recupero, vi ricorda qualcosa?»

Venerdì 13 Dicembre 2019 di Mario Ajello
Salvini in estasi per il trionfo di Johnson: «Sondaggi davano il Labour in recupero, vi ricorda qualcosa?»

Il più felice di tutti stamane è Matteo Salvini. Non fa che gongolare per il trionfo di Boris Johnson. E «Go, Boris, go!», di questo tenore i tweet del capo leghista. Oppure: «Bellissimo l’esercizio democratico delle elezioni inglesi, speriamo di poterlo ripetere presto anche in Italia, non potranno evitarlo per sempre e la volontà del popolo, prima o poi, arriva». Incontenibile Salvini. E ancora lui: «Secondo alcuni sondaggi era un testa a testa, la sinistra sta recuperando, e cose così. Vi ricorda qualcosa? E invece... stravince Boris!».

Sondaggio Index: Lega-FdI-Fi al 48,7%. Testa a testa Salvini-Conte

Dal suo punto di vista fa bene a gioire il leader lumbard. Perché non c’è vittoria del sovranismo che sia più netta e più chiara di questa. Ai piani alti della Lega, nell’estasi e nell’entusiasmo, si dà una lettura anche culturale della vicenda inglese che secondo loro parla molto all’Italia. Questa ad occhi leghisti non è la sconfitta della democrazia, sarebbe assurdo dirlo davanti a un voto popolare come fanno i liberal e il mainstream, quanto la ribellione degli uomini liberi, di coloro che già con le solenni parole pronunciate in Parlamento da Edmund Burke duecento e passa anni fa si ribellarono ai processi razionalizzatori e imposti dall’alto dall’esprit gèometrique degli illuministi d’Oltralpe. Sì, sono così contenti gli uomini di Salvini che addirittura scomodano Burke per Boris e, in prospettiva, per il Capitano.

Ultimo aggiornamento: 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA