Salone del libro di Torino, Francesco Polacchi indagato per apologia di fascismo

Mercoledì 8 Maggio 2019
Francesco Polacchi

Francesco Polacchi e le sue dichiarazioni finiscono in un fascicolo che la Procura di Torino ha aperto per apologia di fascismo. Il 33enne di Altaforte, casa editrice vicina a CasaPound, è coordinatore regionale del partito di estrema destra in Lombardia, la Città di Torino e la Regione Piemonte hanno presentato un esposto. «Io sono fascista», «l'antifascismo è il vero male di questo Paese», «Mussolini è il miglior statista italiano» sono alcune delle sue frasi finite nel mirino dei magistrati.

LEGGI ANCHE: Salone del libro, lo stand di Altaforte sarà spostato: Appendino firma esposto contro il fondatore

LEGGI ANCHE: Salone del libro, rivolta contro l'editore di estrema destra, quando la censura diventa "democratica"

LEGGI ANCHE: Il Salone del libro di Torino finisce in Procura, spunta l'apologia di fascismo

L'esposto
L'esposto nei confronti del fondatore di Altaforte «l'ho firmato qualche minuto fa e l'ha firmato anche il presidente Chiamparino. Entro un'ora sarà in procura». Lo ha detto a Sky Tg24 la sindaca di Torino Chiara Appendino commentando il caso della partecipazione al Salone del Libro di Torino di Altaforte e le dichiarazioni del suo fondatore. «Alcune dichiarazioni  - ha spiegato - che sono state fatte nel pomeriggio dell'altro giorno, in cui si sostiene che l'antifascismo sarebbe il male del Paese, sono qualcosa di inaccettabile. La politica non può decidere di escludere qualcuno che regolarmente ha firmato un contratto e che oggi sostanzialmente è a tutti gli effetti soggetto che può partecipare, però la politica può fare un esposto per rimarcare che questi valori non appartengono alla città, che è antifascista, non appartengono alla comunità e al Salone del libro». «La magistratura, che è il soggetto terzo che dovrà valutare, ci dirà se è effettivamente apologia di fascismo. Dal nostro punto di vista lo è, ma non tocca a noi decidere», ha detto ancora Appendino

Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma