Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Berlusconi: «Salvini non ha preso soldi dalla Russia, me lo ha detto Putin»

Berlusconi: «Salvini non ha preso soldi dalla Russia, me lo ha detto Putin»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Ottobre 2019, 17:10 - Ultimo aggiornamento: 19:03

Il leader di Forza Italia interviene sul Russiagate. «Salvini non ha preso soldi dalla Russia». Lo afferma Berlusconi che dice di averlo saputo direttamente da Putin. «Credo che Salvini lo abbia già detto. Ovvero, ha detto: io non ho ricevuto nessun sostegno finanziario dalla Russia. A me questo è stato confermato personalmente dal presidente Vladimir Putin». Berlusconi ha così difeso il leader della Lega parlando ai microfoni di Rainews durante un'intervista registrata prima di arrivare a Spoleto, nuova tappa elettorale per le regionali in Umbria.

Fondi russi, Salvini ironizza: «Ho nascosto in giardino 30 milioni». E rilancia sul "5 per mille" agli agenti: necessario
Lega e fondi russi, Ghisleri: per ora il caso non intacca il consenso di Salvini
Russiagate, il Cremlino: «Mai dato soldi a partiti italiani, possibile collaborazione con la vostra magistratura»
 

Lo scouting di Renzi. «Nessun altro di Forza Italia andrà con Renzi...». Questa mattina a Spoleto per una nuova tappa elettorale in vista del voto umbro, Silvio Berlusconi torna a gettare acqua sul fuoco e a minimizzare lo scouting renziano nei confronti dei parlamentari azzurri.

Conte al Copasir. Il Cavalieri ha parlato anche di quanto ha riferito Conte al Copasir sul Russiagate. «È normale amministrazione da parte del presidente del Consiglio, non ci vedo nulla di strano», così Berlusconi ha commentato le dichiarazioni del premier.

Salvini e Meloni. «È un nostro successo che Salvini e Meloni hanno riconosciuto l'assoluta necessità di una coalizione di centrodestra», aggiunge Berlusconi. «Una coalizione - dice all'Adnkronos - di cui Salvini non aveva parlato per diversi mesi perché era in un mood, pensava addirittura di presentarsi alle prossime elezioni nazionali da solo, con i voti solo della Lega. Invece, ha riconosciuto e lo ha confermato ieri, che Berlusconi è stato fondamentale per il centrodestra e lo sarà anche in futuro. Io aggiungo che è fondamentale dentro una coalizione - che vogliamo chiamare la casa degli italiani anche se io avevo suggerito la casa delle libertà - la presenza di Fi , l'unico partito in Italia testimone e garante della tradizione occidentale, liberale e cristiana». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA