Rai, lite Pd-M5S sulla nomina dei nuovi direttori dei Tg

Mercoledì 18 Dicembre 2019 di Simone Canettieri
Rai, lite Pd-M5S sulla nomina dei nuovi direttori dei Tg

Rottura Pd-M5S sulle nomine Rai. Il veto di Luigi Di Maio sul cambio dei direttori dei tg, sta mandando su tutte le furie il Nazareno. Al punto che al consiglio d’amministrazione di domani l’amministratore delegato Fabrizio Salini porterà solo i nomi dei nuovi direttori delle principali tre reti (Stefano Coletta, Ludovico De Meo e Franco Di Mare). Ma soprattutto la consigliera di area dem, Rita Borioni, darà forfait in segno di protesta. «Per la mancata discontinuità a viale Mazzini», accusano dal partito di Nicola Zingaretti. Non solo: anche Riccardo Laganà, che è in quota dipendenti, non ci sarà per la mancata trasparenza scaturita dal caso della mail al presidente Marcello Foa da parte di un falso ministro Tria. «Salini è ostaggio dei 5 Stelle - dicono dal Pd - e noi questo non lo accettiamo». 

Ultimo aggiornamento: 09:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani