Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Quarantena Covid, il ministero conferma: l'isolamento di sette giorni resta anche dopo il 1° aprile

Quarantena Covid, dal 1 aprile si cambia: per uscire basterà un test negativo
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Marzo 2022, 14:32 - Ultimo aggiornamento: 17:02

Quarantena, anche dal primo aprile resta l'isolamento di sette giorni per i positivi al Covid. Lo rende noto il ministero della Salute specificando che l'indicazione di attendere i 7 giorni o 10 giorni per i non vaccinati o per chi non ha la terza dose o ha fatto la seconda dose da più di 120 giorni per chi è positivo, viene confermata così come previsto nella circolare già in vigore.

Il decreto che introduce nuove regole per il contenimento del Covid pubblicato in Gazzetta Ufficiale, prevede che la cessazione del regime di isolamento sia legato all'esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2, effettuato anche presso centri privati a ciò abilitati. Dal ministero della Salute si apprende che l'indicazione di attendere i 7 giorni o 10 giorni per i non vaccinati o per chi non ha la terza dose o ha fatto la seconda dose da più di 120 giorni per chi è positivo, viene confermata così come previsto nella circolare già in vigore.

Nuovo decreto Covid: dai ristoranti a bus e metro: le nuove regole dal 1° aprile

Isolamento, quando si può uscire secondo il decreto

«La cessazione del regime di isolamento - si legge all'articolo 4 del testo pubblicato in Gazzetta ufficiale - consegue all'esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2, effettuato anche presso centri privati a ciò abilitati».

 

Il testo rimanda al primo comma dello stesso articolo, secondo il quale l'isolamento deve durare «fino all'accertamento della guarigione» per il quale, appunto, serve solo un test negativo che poi andrà trasmesso «con modalità anche elettroniche, al dipartimento di prevenzione territorialmente competente del referto, con esito negativo, determina la cessazione del regime dell'isolamento».

Le regole per i contatti

Con il nuovo decreto Covid stop anche alle quarantene da contatto con un caso positivo al Covid, anche per i non vaccinati: dovrà restare in autoisolamento solo chi ha contratto il virus mentre chiunque abbia avuto un contatto dovrà applicare il regime dell'autosorveglianza, indossando la mascherina Ffp2. Non ci sarà più quindi distinzione tra vaccinati e non vaccinati come ora.

La precisazione del ministero

Restano invariate le regole sulla quarantena dei positivi e dei «contatti stretti». Gli obblighi relativi all'isolamento sono quelli della circolare emessa il 4 febbraio 2022 firmata dal direttore generale della prevenzione Giovanni Rezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA