Putin-Biden, fissato il summit tra Russia e Usa: il 16 giugno faccia a faccia a Ginevra

Usa-Russia, fissato il summit tra Biden e Putin: il 16 giugno a Ginevra
4 Minuti di Lettura
Martedì 25 Maggio 2021, 16:54

Sarà a Ginevra il 16 giugno il primo incontro tra il presidente statunitense, Joe Biden e l'omologo russo, Vladimir Putin. A renderlo noto è la Casa Bianca che specifica anche che il summit in Svizzera sarà al termine del primo viaggio internazionale di Biden, in Europa per il G7 e un vertice Nato, come presidente. Nel frattempo l'amministrazione e il Cremlino finalizzano gli accordi per il verticeI due leader «discuteranno l'intera gamma delle questioni urgenti, mentre cercheranno di ripristinare la prevedibilità e la stabilità delle relazioni Usa-Russia», ha sottolineato la presidenza americana. E il Cremlino risponde. «Intendono discutere dello stato e delle prospettive per l'ulteriore sviluppo delle relazioni russo-americane, delle questioni di stabilità strategica e inoltre di questioni attuali dell'agenda internazionale, tra cui l'interazione nella lotta contro la pandemia di coronavirus e la risoluzione dei conflitti regionali»: si legge sul suo sito internet del cremlino confermando l'incontro tra i presidenti di Russia e Stati Uniti.

La Casa Bianca ha inviato questa settimana il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan a Ginevra per incontrare la sua controparte russa, hanno detto i funzionari, mentre i dettagli sono stati elaborati per l'incontro tra Biden e Putin. Un portavoce della Casa Bianca ha rifiutato di commentare la posizione finale della città ospitante fino a quando tutti i dettagli non fossero stati fissati.

La posizione di Biden rispetto a quella di Trump del 2018

L'incontro, ad alto rischio, arriva quasi tre anni dopo che Putin ha incontrato l'allora presidente Donald Trump a Helsinki, in Finlandia. Voci dei funzionari pare affermino che l'incontro con Biden sarà molto diverso da quel vertice del luglio 2018, durante il quale Trump si è schierato con Putin e ha apertamente respinto l'intelligence statunitense sull'interferenza russa nelle elezioni del 2016.

Sarebbe il primo incontro di Biden con Putin entrambi nel ruolo di presidenti. Ma Biden ha già incontrato Putin durante il suo periodo come vicepresidente, incluso un incontro del 2011 durante il quale Biden ha detto di aver guardato negli occhi di Putin e ha dichiarato: «Non credo che tu abbia un'anima».

Putin favorevole all'incontro

Biden ha inizialmente proposto un vertice con il presidente russo il mese scorso durante una telefonata, e da allora entrambi d'accordole due parti hanno lavorato per definire i dettagli. Nonostante il deterioramento delle relazioni tra i due paesi su questioni come l'Ucraina e l'interferenza elettorale, la speranza di Biden resta quella di stabilire un chiaro canale di comunicazione che eviti sorprese indesiderate. Putin è apparso favorevole all'offerta, nonostante le nuove e dure sanzioni che gli Stati Uniti hanno apllicato alla Russia, tra cui il suo ruolo in un massiccio attacco informatico alle agenzie governative. Il rapporto tra i leader mondiali è iniziato in modo tumultuoso, con gli Stati Uniti che hanno adattato la loro posizione con la Russia finalizzando le sanzioni sulla scia dell'avvelenamento e dell'incarcerazione del leader dell'opposizione russa Alexey Navalny, l'hack di Solar Winds e il suo presunto piazzamento di taglie sugli Stati Uniti di truppe in servizio in Afghanistan.

Durante un'intervista a marzo, Biden ha definito Putin un assassino, dicendo che il leader russo «pagherà un prezzo» per i suoi sforzi per minare le elezioni americane del 2020. In risposta, il Cremlino ha richiamato il suo ambasciatore negli Stati Uniti per la prima volta in più di 20 anni. Putin ha risposto alle critiche di Biden con un secco augurio di «buona salute» e una proposta per un dibattito televisivo in diretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA