Proposta di matrimonio in Parlamento, ma le nozze erano già fissate da tempo

Martedì 3 Dicembre 2019 di Mario Ajello
3
Proposta di matrimonio in Parlamento, ma le nozze erano già fissato da tempo

Carramba, che sorpresa! Il famoso grido alla Camera, “Elisa mi vuoi sposare?”, non era genuino ma organizzato tra il senatore leghista Di Muro e la sua fidanzata sugli spalti di Montecitorio. I due hanno approfittato della diretta televisiva per avvertire delle nozze in arrivo gli amici e i compaesani di Ventimiglia. Non è stata una sorpresa, ecco, ma una combine. Il matrimonio tra il deputato ventimigliese e la sua compagna era in realtà previsto e fissato da tempo. E dunque Elisa il suo "sì" lo aveva già ribadito nei mesi scorsi.
 Risulta infatti prenotato, addirittura dallo scorso settembre, il ristorante: "U Cian", di Isolabona, dove fare il banchetto nuziale. E i fidanzati hanno anche effettuato il percorso prematrimoniale con don Salvatore: concluso insieme ad altre cinque coppie. E la data della cerimonia? Decisa pure quella. Il matrimonio sarà in Cattedrale a Ventimiglia il prossimo 5 settembre. E dunque, Montecitorio al deputato leghista e alla sua donna è servito solo per giocare e per farsi belli con gli amici. Neanche la spontaneità c’è stata e che tristezza.

Ultimo aggiornamento: 11:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma