MATTEO SALVINI

Salvini, le nocciole turche e il bipolarismo della Nutella

Venerdì 6 Dicembre 2019 di Mario Ajello

Proprio un anno fa l'allora vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini aveva postato un tweet in cui mangiava una fetta di pane e Nutella. ''Il mio Santo Stefano comincia con pane e Nutella, il vostro???'', aveva scritto il capo leghista. Ora la Nutella la attacca Salvini in quanto poco patriottica e non sovranista  perché fatta con nocciole turche. Matteo Renzi invece la difende: “Salvini se la prende con  la Nutella per sembrare vicino al popolo. Nei giorni di Ilva, Alitalia, legge di bilancio, summit Nato, il senatore Matteo Salvini attacca la Nutella. La Nutella, sì, la Nutella. Dice che così sembra più vicino al popolo. E io ingenuo che insisto a voler parlare di cantieri, tasse, Europa". 

Salvini contro la Nutella: usa nocciole turche, preferisco mangiare italiano

Ma è tutta Italia viva a tifare Nutella. Davide Faraone: "Irresponsabile attaccare azienda simbolo di eccellenza italiana nel mondo". E ancora: "Se ti candidi a guidare il Paese e attacchi l'azienda simbolo del nostro Paese per la quale lavorano migliaia di persone, senza curarti minimamente delle conseguenze che potrebbero avere le tue parole, probabilmente sei un irresponsabile. Se non ti piace la Nutella, sicuramente non sei italiano. #laNutellaNonSiLega". Questo lo slogan e chissà se le sardine in piazza a Rona il 14 dicembre lo grideranno, magari portando un enorme barattolone di Nutella come nel celebre film di Nanni Moretti. Dunque è cominciato il bipolarismo della Nutella: la destra non la vuole e la sinistra la vuole. Slurp!

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA