MIGRANTI

Migranti, Francia contro Salvini: «Comportamento inaccettabile». Lui: «Aprite i porti»

Martedì 2 Luglio 2019 di Mario Ajello
10

«Il mio comportamento sull'immigrazione è inaccettabile? Il governo francese la smetta di insultare e apra i suoi porti, gli italiani hanno già accolto (e speso) anche troppo. Prossimi barconi? Destinazione Marsiglia». La risposta del ministro dell'Interno Matteo Salvini è arrivata presto. Una replica alle critiche della portavoce del governo francese, Sibeth Ndiyaye, che questa mattina è stata intervistata da BFM-TV sul caso Sea-Watch.

La politica transalpina aveva detto che l'Italia «non è un Paese indegno», ma il comportamento del vicepremier e ministro dell'Interno italiano, Matteo Salvini, sulla questione dei migranti «non è accettabile». Nell'intervista al celebre giornalista Jean-Jacques Bourdin, Ndiaye ha anche affermato che l'Italia non è stata «all'altezza» sull'accoglienza dei migranti.

Nell'intervista al celebre giornalista Jean-Jacques Bourdin, Ndiaye ha anche affermato che l'Italia non è stata «all'altezza» sull'accoglienza dei migranti. Salvini ha reagito con durezza a questo nuovo attacco di marca Macron.

«Bisogna essere rispettosi dei nostri partner e delle autorità italiane perché l'Italia è un grande Paese in Europa, ha una storia comune con la nostra», ha tenuto a puntualizzare Sibeth Ndiaye, aggiungendo: «Considero che l'Italia non sia un Paese indegno ma il comportamento del signor Matteo Salvini non è accettabile, dal mio punto di vista, sulle questioni migratorie». Per lei, Salvini è «in una situazione che consiste a gonfiare una tema doloroso, complesso e per cui l'Unione europea e la Francia sono stati solidali nei confronti dell'Italia»

Ultimo aggiornamento: 11:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA