MATTEO SALVINI

Bergamo, scritte sui muri contro Salvini cancellate dai migranti richiedenti asilo

Giovedì 17 Ottobre 2019
Bergamo, scritte sui muri contro Salvini pulite dai migranti: «Una bella risposta contro l'intolleranza»

Sulla facciata laterale della chiesa di Santa Lucia a Bergamo, nella mattinata di ieri, sono comparse delle scritte ingiuriose nei confronti del leader della Lega, Matteo Salvini: scritte che il capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Bergamo, Alberto Ribolla, ha chiesto fossero tempestivamente rimosse.

Questa mattina le scritte sono state cancellate dai richiedenti asilo dell'Accademia dell'Integrazione, il progetto attivato dal Comune di Bergamo con la Diocesi e Confindustria e che punta a costruire le condizioni per una buona integrazione dei giovani stranieri a partire da un impegnativo percorso basato sull'apprendimento dell'italiano, sulla formazione professionale e su lavori di pubblica utilità.

Leggi anche «Non sparare a salve, spara a Salvini», scritte choc a Lecce. Ira della Lega: «Idioti»
Leggi anche I muri dei bagni come social network: all'università si scrive di politica


«Durante il suo incarico di Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha fortemente penalizzato tutte le attività volte a favorire l'integrazione dei migranti richiedenti asilo - commenta il sindaco Giorgio Gori -. Il gesto dei ragazzi dell'Accademia di Bergamo mi pare una bella risposta, di quelle che fanno pensare».


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma