Manovra, «addio finte prime case esenti Imu, una sola a famiglia». Conte: «Ha vinto Renzi? Abbiamo vinto tutti»

Sabato 7 Dicembre 2019
2
Manovra, «addio finte prime case esenti Imu, una sola a famiglia». Conte: «Ha vinto Renzi? Abbiamo vinto tutti»

Stretta sulle 'finte' prime case: si potrà avere una sola 'abitazione principale' esente dall'Imu. Arriva una stretta sulle 'finte' prime case: ogni nucleo familiare potrà indicare una sola abitazione come principale, sulla quale non pagare l'Imu, anche se la seconda casa si trova fuori dal territorio comunale di residenza.

Manovra, l’allarme del Colle sui tempi: dopo il varo l’esecutivo rischia

Manovra, proroga per la stabilizzazione dei precari nella Sanità e scorrimento delle graduatorie
 

Lo prevede un emendamento dei relatori alla manovra depositato in commissione Bilancio.

Nella relazione che accompagna la proposta si precisa che si interviene «sulle case turistiche, spesso considerate come abitazione principale a causa dello spostamento fittizio della residenza di uno dei due coniugi».

Manovra, Conte: «Ha vinto Renzi? Abbiamo vinto tutti». Renzi ha vinto sulla manovra? «Non c'era nessun premio in palio, non so cosa abbia vinto, abbiamo vinto tutti. Iv ha sicuramente dato un contributo, come tutte le altre forze politiche ma non tutte le sue richieste sono state accolte. Mi ritengo soddisfatto delle soluzioni che abbiamo ottenuto». Lo dice il premier Giuseppe Conte intervenendo a margine dei Med-Mediterranean Dialogues.

«Non capisco cosa si possa vincere quando si lavora a un tavolo, ci si siede tutti quanti, tutti quanti apportano delle soluzioni, si discute e guardando agli interessi degli italiani si perseguono dei risultati. Sono state accolte molte richieste delle singole forze politiche ma la cosa più bella è che questa manovra l'abbiamo condivisa tutti», spiega Conte. «Io mi ritengo soddisfatto, abbiamo fatto un lavoro incredibile, ringrazio tutte e 4 le forze che sostengono questa maggioranza», aggiunge.

Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 09:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani