LUIGI DI MAIO

Di Maio: «Prescrizione, non credo che il Pd voglia strappo»

Venerdì 6 Dicembre 2019
1
Di Maio: «Prescrizione, non credo che il Pd voglia strappo»
«Non ho avuto l'impressione che si voglia fare uno strappo». Lo ha detto il capo politico M5S Luigi Di Maio, rispondendo a una domanda sulla prescrizione e dicendosi certo che con il Pd «si possa trovare un'intesa».

Se poi invece, ha aggiunto, «qualcuno vuol votare una legge con Salvini e Berlusconi. Però nella mia percezione, nel lavoro che faccio ogni giorno, anche incontrando i capi delegazione del Pd, non percepisco che si voglia fare uno strappo».

«Non siamo stati noi a rallentare la riforma Bonafede. Lo ha fatto Salvini nel precedente governo fino a far cadere l'esecutivo e io non voglio rivedere lo stesso film... Non voglio che si temporeggi sulla riforma dei tempi dei processi per poi dirci che bisogna rinviare quella sulla prescrizione». Ha detto ancora Di Maio a 'Radio Capital', ospite di Circo Massimo.

«Se nel programma e negli accordi con il Pd mi avessero detto 'guarda dobbiamo cambiare la prescrizione o firmare al buio il Mes', io avrei detto no. Quello che abbiamo messo nel programma lo facciamo, mentre su quello che non c'è nel programma dobbiamo trovare un'intesa. Noi sulla prescrizione lo abbiamo detto chiaramente: intesa sui tempi dei processi ma dal primo gennaio deve entrare in vigore la prescrizione, perchè su quello non possiamo arretrare».
Ultimo aggiornamento: 14:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma